Get Adobe Flash player


Sindrome da Apnea Ostruttiva del Sonno (OSAS)

Lo sapevi che 1 adulto su 5 soffre di disturbi respiratori del sonno? Il più comune di questo tipo di disturbi è la sindrome da apnea del sonno. Quando non vi sono problemi, l’aria passa liberamente dalle vie respiratorie che sono assolutamente pervie anche durante un sonno molto profondo.

Nel russamento, invece, la parte posteriore del palato si rilassa e comincia a vibrare rumorosamente, emettendo quello che scientificamente è definito “snoring”.

A parte il rumore e il disturbo delle altre persone, sin qui tutto bene ma…., nell’apnea del sonno, i muscoli della lingua  e della parte posteriore della gola si rilassano al punto tale da ostruire completamente le vie aeree superiori, interrompendo così la respirazione e causando brevissimi risvegli che non permettono di dormire in modo corretto e creando altri gravi problemi di carattere generale!


APNEALINK AIR

Per verificare se soffri di apnee ostruttive del sonno è necessario analizzare il tuo sonno attraverso un esame: la polisomnografia.

Da oggi questa procedura è più semplice grazie al nuovo APNEA LINK AIR, un dispositivo di ultima generazione creato da ResMed, azienda leader nel mondo nella medicina respiratoria e del sonno.

Questo dispositivo portatile e di facile uso ti permette di controllare se soffri di disturbi respiratori del sonno nel confort del tuo domicilio.

Testando i pazienti nel loro ambiente inoltre si migliorano fin dall’inizio la loro esperienza e accettazione della terapia per l’apnea del sonno.


VIDEO ISTRUZIONI USO APNEALINK AIR

Questo è il video con le istruzioni per l’utilizzo dell’apparecchio ApneaLink Air, onde verificare se soffri o meno di disturbi respiratori del sonno. L’apparecchio raccoglie informazioni sulla quantità e qualità dei tuoi respiri durante la notte. Ti preghiamo di guardare attentamente queste istruzioni prima di dare inizio al test. Buon lavoro!


NARVAL CC della Resmed

Le apnee ostruttive del sonno possono oggi essere trattate con dispositivi poco invasivi: i dispositivi di riposizionamento mandiboolare (MRD), un dispositivo orale che devi semplicemente tenere in bocca mentre dormi.

In commercio però ne esistono tanti, ecco una “carrellata” dei vari tipi che sfruttano diversi meccanismi d’azione, più o meno efficaci….:

1 – Dispositivi che agiscono sul naso e sulla pervietà e/o sulla prevenzione del collabimento delle narici durante il sonno;

2 – dispositivi che mantengono la bocca chiusa durante il sonno;

3 – dispositivi che favoriscono un avanzamento mandibolare in senso antero-posteriore;

4 – dispositivi che impediscono particolari posizioni del paziente nel sonno;

5 – dispositivi riflessologici.

Quale scegliere dunque?


Procedure cliniche realizzazione Narval CC

Narval CC è il primo dispositivo orale CAD/CAM in commercio in grado di offrirti una soluzione unica nel suo genere.

In questo video ti fornirò le informazioni necessarie per conoscerlo.
Per prima cosa la tecnologia CAD/CAM fornisce le risposte personalizzate a tutte le esigenze diagnostiche del paziente.

Narval CC è programmato sulla bocca del paziente attraverso la presa di un’impronta di precisione con materiale siliconico o alginato.
Questa verrà poi inviata dallo studio al laboratorio per la digitalizzazione.

Insieme all’impronta è necessario inoltre registrare l’occlusione del paziente in particolare in massima protrusione e in massima intercuspidazione; questo per poter decidere l’avanzamento mandibolare più consono per ogni singolo caso.

E’ importante definire al meglio questi parametri per massimizzare il risultato e il comfort del paziente: per questo il laboratorio e il clinico lavorano insieme, per creare un prodotto unico.

PER APPUNTAMENTI

3405887128

INTERNAZIONALE

0041779994007

Scrivici qui:
infonatdent@gmail.com
Dove puoi trovarci:
Via Farneti 10, Milano (angolo viale Abruzzi) Studio Dr. Lencioni