Odontoiatria Olistica Milano

Lo “stile” di Odontoiatria Olistica Milano, nasce da una passione comune di tutti gli operatori per la salute, l’estetica naturale e la Naturopatia Dentale®

Il personale dello studio di Odontoiatria Olistica Milano, sin dal primo appuntamento, si occupa scrupolosamente della raccolta dei vari dati, delle abitudini della persona, con particolare riferimento alla sua ‘’storia odontoiatrica’’.

Nello studio di Odontoiatria Olistica Milano, un medico odontoiatra, sempre presente, supervisiona l’accoglienza e si occupa di fornire un completo riscontro dentale comprensivo di Piano di Trattamento Individuale. Se il caso lo richiede, nei giorni successivi si effettua una riunione per redigere una relazione basata sulla valutazione di: test, esami, stato di salute che ci consente di stabilire la strategia utile.

Questo è l’approccio di Odontoiatria Olistica Milano

1 – Procedura di bonifica dentale naturopatica: si rivolge a persone che desiderano l’uso di materiali e tecniche maggiormente biocompatibili e rispettose dell’ambiente. L’approccio si articola in:

  • PREPARAZIONE: mineralogramma BCC, dieta e rimedi naturali
  • BONIFICA bio-ecologica odontoiatrica e naturopatica
  • DISINTOSSICAZIONE MIRATA olistica/naturopatica

2 – Approccio polifunzionale al disturbo cronico: si rivolge a persone con problemi cronici che necessitano di un intervento multispecialistico. L’approccio si articola in:

  • FASE PREVENTIVA: dopo la compilazione di una intervista scritta, sono indicati esami da richiedere al proprio medico di famiglia
  • FASE OPERATIVA: comprende anche il contatto per la consulenza con altri medici specialisti curanti, indicati dal paziente stesso

Ulteriori offerte di Odontoiatria Olistica Milano

Oltre alle terapie tradizionali odontoiatriche, per chi ha vero interesse biologico per la propria salute, offriamo:

  • Materiali certificati e procedure di applicazione a basso impatto chimico e ambientale.
  • Certificazioni di biocompatibilita’ per i materiali dentali utilizzati.
  • Dichiarazione di Conformita’ secondo direttiva 93/42/CEE.
  • Scheda di Sorveglianza Post-Vendita secondo direttiva 93/42/CEE.
  • Studio appositamente attrezzato per la Rimozione Protetta delle otturazioni in amalgama.
  • Devitalizzazione e RE-devitalizzazione Biologica tramite terapia bio-ocalessica.
  • Materiali biocompatibili metal-free certificati per la costruzione di otturazioni, intarsi e protesi.
  • Impianti completamente monometallici in titanio di grado medicale (purissimo).
  • Scheletrati in titanio (con attacchi in saldatura autogena e/o senza ganci).
  • Terapie omotossicologiche per patologie gengivali e ascessi dentali.
  • Trattamento di cavitazioni con metodo Huggins e Clark.
  • Estrazioni secondo il protocollo del Dr. Daunderer.
  • Mineralogramma BCC.
  • Floriterapia di Bach.
  • Naturopatia dentale®
  • Conservativa e bio-cosmesi.
  • Protesi, intarsi e ricostruzioni metal-free.
  • Rimozione amalgama in quadrupla protezione.
  • Dechelazione omeopatica e naturale da metalli pesanti.
  • Utilizzo esclusivo di Bio-materiali dentali.
  • Controlli chimici-biologici-fisici di perfetta sterilizzazione.

 F.A.Q.

DOMANDA: Esiste la devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Si; si tratta della procedura di trattamento delle radici di un dente che non puo’ piu’ essere salvato se non tramite una devitalizzazione. La terapia canalare si puo’ definire “Biologica” in quanto contempla varie procedure nonche’ l’uso di materiali il piu’ possibile compatibili con i tessuti umani. Essa e’ proposta tramite un protocollo dettagliato di step successivi. Tuttavia il protocollo rappresenta solo le LINEE GUIDA dalle quali l’odontoiatra puo’ eventualmente discostarsi al fine di “personalizzare” il trattamento.

DOMANDA: Quanti sono i momenti terapeutici  piu’ importanti in una devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Sono sostanzialmente 4:
1 – Terapia precoce omotossicologica anti-batterica (se possibile anche 2 settimane prima del primo appuntamento).
2 – Primo appuntamento: sondaggio, lavaggio canali con argento colloidale, terapia ocalessica.
3 – Ulteriori appuntamenti (dopo1 settimana o 2): controllo che la terapia ocalessica abbia sortito il suo effetto. In caso contrario: nuovo sondaggio, lavaggio canali, nuova terapia ocalessica.
4 – Chiusura definitiva tramite guttapercha e cemento canalare biocompatibile.

DOMANDA: Quando e’ realmente utile effettuare una devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: La terapia canalare ”Biologica” e’ comunque sostitutiva di una buona devitalizzazione tradizionale. Il suo utilizzo e’ sempre appropriato ogniqualvolta sia indispensabile eseguire una terapia per salvare un dente.

DOMANDA: La devitalizzazione “Biologica” puo’ essere utilizzata con successo per ritrattare una devitalizzazione gia’ esistente e/o da rifare?
RISPOSTA: Si, anche se il ritrattamento di una precedente devitalizzazione potrebbe non avere la stessa efficacia di una devitalizzazione ex-novo. E’ necessario valutare attentamente i rischi di un la ritrattamento di devitalizzazioni imperfette ed eventualmente di quelle messe in evidenza durante la procedura di rimozione protetta delle otturazioni in amalgama. Alcune volte ci si accorge che la ‘’spesa non vale l’impresa’’. Probabilmente sarebbe stato meglio estrarre il dente ed eseguire un buon impianto in titanio biocompatibile!

DOMANDA: Perche’ eseguire una devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Gli accurati e corposi studi dei dottori Price e di Mening, hanno portato in evidenza la drammaticita’ delle conseguenze che la terapia canalare odontoiatrica puo’ produrre, in alcuni pazienti molto sensibili, quali: la proliferazione batterica e di muffe nei tubuli della dentina non piu’ raggiunti dalle difese immunitarie organiche. Ne conseguirebbe uno stress-non-acuto, quasi sempre non percepibile dal paziente, a carico dei sistemi energetici ma anche immunitari a causa di tossine batteriche e muffe. Secondo altri studi della Accademia Internazionale di Odontoiatria Olistica (GZM) la devitalizzazione ”Biologica”, grazie alla proprieta’ di espansione dell’ossido di calcio, permetterebbe una ”ingessatura” con conseguente sterilizzazione degli spazi interni del dente siano essi tubuli dentinali e/o canali secondari altrimenti irraggiungibili anche con i piu’ sofisticati strumenti canalari. E’ altresi’ particolarmente indicata in caso di denti necrotici o infetti e per ascessi e infezioni con interessamento osseo. Purtroppo, a causa delle numerose sedute in piu’ che si debbono effettuare rispetto alla terapia canalare consueta, i costi sono piu’ elevati di almeno il 50%.

DOMANDA: Chi ha utilizzato per primo la devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Il protocollo utilizzato in Europa si basa su quello della Accademia di Medicina Orale e Tossicologia Clinica degli Stati Uniti. Il ”nocciolo” del protocollo e’ la tecnica denominata “ocalessica” che affonda le sue radici addirittura nel secolo scorso. Questa pratica clinica e’ stata di recente riformulata e riproposta da un gruppo di collaborazione di dentisti olistici e naturopati anche in Italia.

DOMANDA: Esiste una casistica effettuata su pazienti della applicazione e riuscita della devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Alcuni dentisti italiani la usano da molti anni e ne hanno fatto la loro procedura quotidiana di devitalizzazione. Pertanto, clinicamente, esistono migliaia di pazienti che sono stati sottoposti alla terapia, quasi sempre con successo. Oltre a cio’, negli Stati Uniti, l’associazione AIOMT ne promuove l’uso presso i loro soci dentisti.

DOMANDA: Esiste un protocollo clinico per sapere se una devitalizzazione “Biologica” e’ riuscita e quindi il dente non rappresenta piu’ un focus attivo e potenziale?
RISPOSTA: Si e no; con l’EAV e/o con tecniche di bio-elettronica molto raffinate (HUNTER), combinate con la tecnica di picchiettatura del dente. Oppure attraverso un test di valutazione basato sulla correlazione denti/organi e/o con la neuralterapia. N.B.: neppure la classica e semplice radiografia e/o la TAC consentono una risposta certa in questo senso!

DOMANDA: Ci sono pericoli particolari e/o rischi nel praticare una devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: I rischi sono esattamente paragonabili a quelli di una buona devitalizzazione tradizionale.

DOMANDA: Qual e’ il costo di una devitalizzazione “Biologica”?

RISPOSTA: Normalmente i costi sono superiori a quelli di una normale devitalizzazione di circa il 50%. Cio’ dipende unicamente, non dal costo dei materiali utilizzati come si potrebbe pensare, ma dal numero di appuntamenti necessari affinche’ la terapia ocalessica concluda il suo naturale processo di bonifica del dente e successivamente si completi il passaggio di stato dell’ossido di calcio prima di poter ricostruire e riutilizzare il dente cosi’ trattato.

DOMANDA: Chi pratica la devitalizzazione “Biologica”?
RISPOSTA: Oltre che dal nostro studio, sappiamo che essa e’ eseguita anche in Italia da alcuni dentisti sparsi sul territorio ma, comunque, qualunque dentista e’, normalmente, in grado di eseguirla correttamente seguendo semplicemente ma completamente il protocollo, sino in fondo!

 

MISSION

La nostra “missione” è soddisfare i pazienti ottimizzando il rapporto tra la salute dell’Uomo e dell’Ambiente.

PREVENZIONE E INFORMAZIONE COSTANTE AI PAZIENTI:

Tutto il personale è in grado di fornire informazioni complete ed esaustive che riguardano l’igiene orale quotidiana di bambini, anziani, portatori di handicap e adulti.

ATTENZIONE VERSO I BIMBI, GLI ANZIANI E I PORTATORI DI HANDICAP:

Particolare “care” è usato per essi. Oltre a limitare al minimo i tempi d’attesa, i bambini, gli anziani e i diversamente abili, hanno sempre precedenza nel calendario degli interventi giornalieri, nel rispetto dei loro orari.

ACCOGLIENZA E COMFORT DEI PAZIENTI:

Se l’ambiente è confortevole, nel paziente si riduce l’ansia e/o lo stress. Nel rispetto di tutte le regole e le leggi che tutelano la sicurezza dell’ambiente per gli utenti, abbiamo cercato di rendere il più possibile “sereno” lo studio. Questo comprende: la disposizione delle stanze, l’arredamento, l’illuminazione, gli accessori d’arredo e, più importante di tutto, il sorriso tranquillizzante e spontaneo di tutto il nostro personale, al momento giusto!

IGIENE E AVANGUARDIA DI STRUMENTI E ATTREZZATURE:

Le nostre attrezzature superano ampiamente tutti gli standard professionalmente necessari. Siamo sempre attenti all’evoluzione, ci adeguiamo alle novità, ci documentiamo sulle sperimentazioni in atto. Adottiamo il “nuovo” per ottenere, sempre, la massima sicurezza per la salute dei pazienti e dei collaboratori. L’igiene e tutto quanto è collegato a esso viene rigorosamente e strettamente osservato in ogni locale dello studio.

TECNICHE DI RIMOZIONE PROTETTA DELL’AMALGAMA E SENSIBILITA’ PER L’AMBIENTE:

Ciò èattuato grazie all’utilizzo di tecniche che mirano alla piena salvaguardia del paziente, degli operatori e dell’ambiente. Tali competenze sono costantemente aggiornate in quanto il nostro studio appartiene a un network di studi qualificati e associazioni scientifiche internazionali che ci collocano tra i più qualificati studi di tutto il mondo.

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEI COLLABORATORI:

I collaboratori seguono periodicamente corsi di formazione per fornire ai pazienti risposte immediate e sempre qualificate, anche in funzione delle innovazioni tecnologiche e professionali. Questo consente ai pazienti di essere consapevoli rispetto ai bisogni individuali e alle prestazioni mediche a disposizione. Inoltre è continuamente prestata attenzione ai buoni rapporti interpersonali e con gli operatori dello studio. Ci piace pensare che il nostro studio possa diventare un luogo in cui i pazienti arriveranno esattamente con lo stesso spirito di tranquillità e serenità con cui arrivano a casa o dove preferiscono. Ci piace pensare che entrino nel nostro studio senza ansie e tensioni, al di là dei loro problemi.

Questa è la nostra idea di QUALITA’ TOTALE:

Per esprimerla e migliorarla noi continueremo a lavorare, definendo e mantenendo costantemente monitorati e aggiornati opportuni obiettivi, possibilmente misurabili, relativi ai diversi processi e per ciascuna funzione significativa.