Get Adobe Flash player

Chelazione Cutler

Chelazione frequente a basso dosaggio

Il principio della Chelazione Cutler: ilcorpo umano, purtroppo, non ha alcun valido meccanismo naturale per rimuovere il mercurio dal cervello. Quando il mercurio entra nel corpo è intrappolato e deve essere rimosso attraverso mezzi “esterni”. L’uso improprio di alcune sostanze naturali che possono rimuovere il mercurio dal corpo quali: clorella, EDTA, omeopatia, ecc., oppure l’utilizzo di protocolli aggressivi, può peggiorare drammaticamente la situazione, generando molteplici effetti indesiderati e quasi sempre negativi!

Cos’è la chelazione frequente a basso dosaggio?

La chelazione frequente a basso dosaggio, o Chelazione Cutler, è venuta all’attenzione di tutti quando il Dr. Andrew Hall Cutler PhD ha concluso la sua lunga ricerca scoprendo la terapia più sicura per affrontare la tossicità del mercurio.

Egli ha scoperto che, applicando le regole della Farmacocinetica, si evitano molti dei sintomi che si verificano quando gli agenti chelanti sono assunti in modo casuale.

La chelazione frequente a basse dosi o Chelazione Cutler, aiuta a rimuovere i metalli pesanti in tutta sicurezza senza causare gravi effetti collaterali o rischi di ulteriori danni al corpo.

Le sostanze utilizzate nella chelazione frequente a basso dosaggio sono: il DMSA e l’ALA (Acido Alfa Lipoico). Il DMSA e l’ALA sono assunti ogni 4 ore. Tutto ciò è fatto per un tempo minimo di tre giorni, definito “un giro”.

E’ poi seguito da 4 o più giorni di pausa prima del successivo “giro”.

Il Dr. Cutler dispensa ulteriori importanti dettagli riguardo questo protocollo nel suo libro: “Amalgama Illness: Diagnosi e Trattamento”.

E’ sicuro il protocollo di chelazione frequente a basse dosi?

Ci sono numerosi protocolli, anche fantasiosi o complessi, pubblicati su internet e altri utilizzati da medici tossicologi per rimuovere i metalli pesanti. Alcuni di essi non sono sicuri o, peggio, molto pericolosi! Inversamente, se la chelazione frequente a basso dosaggio, o Chelazione Cutler, è fatta correttamente, attenendosi alle linee guida di dosaggio e alla tempistica, è molto sicura! Non sono mai consigliate dosi elevate e/o prescritti farmaci per via endovenosa. Con dosi frequenti e molto basse, gli effetti collaterali di chelazione sono minimi e controllabili e sono ancora più riducibili mediante l’utilizzo di integratori naturali di supporto. Se si presentano sintomi indesiderati significativi in “un giro”, si può sospenderlo immediatamente senza alcun rischio di danni. La chelazione frequente a basse dosi è sempre sotto il controllo di chi l’assume!

Chi mi può sostenere, mentre assumo la chelazione frequente a basse dosi?

La maggior parte delle persone assume la chelazione frequente a basso dosaggio, o Chelazione Cutler, senza l’aiuto di un medico specializzato. Questo protocollo non ha bisogno di test speciali. La maggior parte dei medici tossicologi e/o specialisti che si occupano di “chelazione”, raccomanda trattamenti molto più aggressivi di tutto ciò che potrebbe essere fatto nel corso di una chelazione frequente a basse dosi!

Come saprò se questo protocollo sta veramente funzionando?

Generalmente si avvertono cambiamenti positivi dopo 5-10 “giri”. La maggior parte delle volte si notano miglioramenti già al primo “giro”. Spesso è utile tenere un diario dove scrivere i sintomi, i miglioramenti e le dosi assunte e in quale “giro” ciò è avvenuto. Dopo e durante la Chelazione Cutler si possono testare i capelli tramite un mineralogramma specifico per i metalli pesanti anche ogni anno, ma non è obbligatorio.

Avrò effetti collaterali?

A volte la chelazione frequente a basse dosi, o Chelazione Cutler, può causare la riacutizzazione di vecchi sintomi ma in modo appena percepibile. Questi sintomi di solito svaniscono un giorno o due dopo che il “giro” si è concluso. In alcune persone tali lievi peggioramenti dei sintomi, spesso dovuti solo all’aumento dei lieviti intestinali, è facilmente controllabile con probiotici, antimicotici e integratori alimentari.

Quanto tempo ci vorrà per completare la mia chelazione frequente a basse dosi?

La chelazione frequente a basse dosi è un processo lungo e lento: di solito si apprezzano risultati stabili dopo 100 “giri”, significa almeno 2-3 anni. Invece, i miglioramenti sono di solito molto rapidi e aiutano a restare motivati e a continuare il “cammino” di guarigione sino in fondo!

PER APPUNTAMENTI

3405887128

INTERNAZIONALE

0041779994007

Scrivici qui:
infonatdent@gmail.com
Dove puoi trovarci:
Via Farneti 10, Milano (angolo viale Abruzzi) Studio Dr. Lencioni